Lavori in Rocca, approvato progetto esecutivo. Cantiere al via entro l’estate 2022, serviranno anni ma “sarà ancora più bella”

di Redazione, #Scandiano

Un passaggio formale fondamentale per dare il via ad un cantiere da 2,6 milioni di euro – finanziati da tempo grazie a risorse dello Stato – per la ristrutturazione del monumento simbolo di Scandiano, la Rocca dei Boiardo, che diventerà Museo della città. E’ quello sancito dalla giunta comunale di Scandiano che nei giorni scorsi ha approvato il progetto dei due stralci di lavori per il restauro conservativo e il recupero funzionale della Rocca.

“È un momento importante, l’inizio di una pagina nuova per la nostra Rocca – ha commentato il sindaco Matteo Nasciuti – che abbiamo fortemente voluto nonostante i tanti passaggi che ne hanno rallentato l’iter. La Rocca , attraverso questo intervento, avrà nuova vita e ne verrà valorizzata la vocazione museale. E’ un patrimonio a cui teniamo moltissimo e con sacrificio dovremo abituarci a vederla chiusa per il tempo necessario al ripristino, un sacrificio che faremo volentieri per vederla ancora più bella e fruibile per tutti”.

A questo punto, sarà necessario predisporre il bando di gara per l’affidamento dei lavori, un bando che uscirà presumibilmente entro i primi mesi del 2022, per un cantiere che partirà entro la fine dell’estate dell’anno prossimo.

Due gli stralci, che per opportunità e necessità verranno affidati in un’unica gara. Il primo riguarda restauri, consolidamenti, opere strutturali e impiantistiche concernenti il recupero dell’atrio di ingresso allo scalone d’onore (futura reception/biglietteria), la “chiostrina” con ascensore che collegherà tutti i livelli della rocca (sotterranei, terreno, piano nobile e sottotetto) e i servizi igienici al piano terra. Al piano nobile della Rocca inoltre, sempre per quanto riguarda il primo stralcio, è previsto il completamento dei lavori di restauro e il recupero degli ambienti ubicati intorno alla corte vecchia e di quelli del fronte sud.

Nel secondo stralcio invece sarà ricompresa l’esecuzione di lavori (restauri, opere edili, opere strutturali e impiantistiche) inerenti il recupero delle sale contigue al piano nobile poste nell’ala ovest della rocca, nonché la realizzazione della nuova scala interna che collegherà i vari livelli dal lato nord. Dalla parte opposta ed est saranno interessati alcuni locali di servizio e la loggia verso il giardino.

Una volta completati i lavori partirà la fase di allestimento museale.

“Difficile dire ora quali saranno i tempi di completamento dell’opera – ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Claudio Pedroni –, quello che sappiamo è che puntiamo ad iniziare i lavori entro la fine dell’estate 2022. Sappiamo poi che serviranno anni perché si tratterà di un lavoro lungo e delicato che però ci restituirà una nuova Rocca”.

 

(15 novembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: